L3- AZIONI DI RESKILLING COME LEVA DELLA RIPRESA: IBRIDAZIONI DELLE COMPETENZE PER LAVORATORI OVER AGED

cod. progetto 100-0001-1243-2021

progetto a valere sulla direttiva 1243 del 14/09/2021 DI MANO IN MANO Interventi di Age and Diversity Management per le persone e le organizzazioni Anno 2022 e finanziato con Decreto n. 148 del 15/02/2022

Gratuito
Anno formativo: 2022
Sede: Verona, Padova, Treviso

 

Motivazione intervento

Secondo il World Economic Forum, entro il 2025, il 50% di tutti i lavoratori avrà bisogno di reskilling, complice l'impatto della digitalizzazione. La maggior parte di queste nuove competenze sono collegate ai mutamenti tecnologici e organizzativi innescati dal digitale. In questo scenario i lavoratori che hanno maggiore necessità di sviluppare nuove competenze, sono senz'altro gli over aged. Unioncamere invece evidenzia come l'ecosostenibilità e la digitalizzazione sono tra i principali fattori di cambiamento che stanno trasformando il mercato del lavoro e che nei prossimi anni assumeranno probabilmente un peso ancora più rilevante con l'impulso degli investimenti europei volti ad una transizione green e digitale. La domanda di attitudine green riguarda in maniera trasversale tanto le professioni ad elevata specializzazione e tecniche, che gli impiegati come gli addetti ai servizi commerciali e turistici, gli addetti ai servizi alle persone come gli operai e gli artigiani. Per quanto riguarda il tema della digital transformation, si è più volte sottolineato come la rapida diffusione del telelavoro ha determinato una fortissima accelerazione del processo di digitalizzazione che era già in atto, con due aspetti diversi ma complementari: da un lato il cambiamento in senso digitale di molte attività produttive e dall'altro una forte crescita "obbligata" delle competenze digitali di molti lavoratori e in generale di un'ampia fascia della popolazione, il fabbisogno di personale con capacità di utilizzare competenze digitali, come l'uso di tecnologie internet, di strumenti di comunicazione visiva e multimediale è ormai una competenza di base che i lavoratori devono possedere. Un lavoratore over 50 ha il vantaggio di una solida esperienza lavorativa alle spalle, ma potrebbe ugualmente incontrare qualche difficoltà in più a rimettersi in gioco, soprattutto se per molti anni ha svolto la stessa mansione nella stessa azienda, non ha acquisito solide competenze digitali e non è stato abituato a confrontarsi con le nuove esigenze delle aziende, le nuove tecnologie e i nuovi modelli di organizzazione del lavoro. Il quadro, in realtà, è meno drammatico di quanto possa sembrare: la situazione del mercato del lavoro è molto diversa rispetto a un anno fa, interi settori sono già ripartiti, altri stanno ripartendo e nonostante il momento difficile il mercato del lavoro continua a offrire molte opportunità. Bisogna, però, individuare gli elementi su cui puntare per aggiornare il proprio profilo e renderlo nuovamente occupabile e competitivo.

Obiettivi di progetto

I percorsi formativi inseriti all'interno del progetto, hanno proprio come obiettivo di sviluppare le competenze digital, le green skills e le soft skills. Gli interventi sono stati pensati per essere estesi ad un target variegato di lavoratori, sia professionisti che dipendenti, a rafforzamento di competenze all'interno delle 3 macroaree descritte, senza però necessitare di skills specifiche derivanti da mansioni o attività lavorative principali. Si è scelto di privilegiare interventi brevi, che utilizzeranno le logiche proprie delle pillole formative; o concetti legati al microlearnig, proprio per coinvolgere utenti over aged, non abituati a dedicare in maniera metodica, tempo alla formazione, e che hanno bisogno di evidenze di immediata applicabilità di quanto appreso. A sostegno dello sviluppo della didattica e del raggiungimento degli obiettivi formativi, sono stati instaurati dei rapporti di partenariato con realtà leader nei settori di riferimento: Spin off del dipartimento di Economia per la parte digital, Ethic per la parte green e British school per la comunicazione in lingua inglese.

Tipologie intervento

DIGITAL SKILLS

1. DATA ANALYSIS: FONDAMENTI (INDOOR): L'obiettivo è quello di dare una base a chi non è un statistico, per riuscire a raccogliere ed analizzare dati, strumento alla base di qualsiasi vendita futura 2. EXCEL QUIK TIPS (INDOOR): piccoli accorgimenti di excel per migliorare e aiutare il proprio lavoro 3. EXCEL FORMULA E FUNCTION TIPS (INDOOR): formule basilari di excel utili a predisporre redigere e presentare reportistica su raccolte dati 4. LA DIGITAL TRANSFORMATION PROTAGONISTI DEL CAMBIAMENTO (INDOOR): pillola formativa che aiuterà a capire il trapasso delle aziende verso il digitale, come impatta sul lavoratore e come questo non sia un peso per lo stesso, ma un aiuto per gestire meglio le proprie mansioni

GREEN SKILSS:

5. ECO-DESIGN DEL PRODOTTO (PW): attività di project work in cui vengono affrontate tutte le tematiche riguardanti la progettazione intelligente del prodotto finalizzata a eliminarne idealmente ogni impatto negativo sull'ambiente e sulle persone lungo il suo intero ciclo di vita 6. ENVIRONMENTAL SAFETY (INDOOR): attività formativa che affronta una delle tematiche più sentite a livello europeo: la sicurezza ambientale a livello aziendale. Verranno trattate tutte quelle problematiche relative alle emissioni in atmosfera e nelle acque, nonché la gestione dei rifiuti

SOFT SKILLS:

7. PUBLIC SPEAKING IN ENGLISH (teatro d'impresa): attività formativa erogata attraverso la metodologia del teatro d'impresa in cui i discenti impareranno a parlare in pubblico in inglese, cosa utile sia per un eventuale colloquio con una multinazionale sia per esporre in un meeting con aziende straniere 8. CRITICAL THINKING (INDOOR): pillola formativa utile ai discenti per sviluppare un proprio pensiero critico, capacità di base per affrontare problemi complessi 9. MANAGING INTERCULTURAL TEAMS (LAB. DEI FEEDBACK): intervento formativo rivolto ad organi apicali in azienda o a liberi professionisti che devono gestire team multiculturali e che quindi devono riuscire a motivare e misurare componenti di estrazioni completamente diverse 10. TRAINING TO WIN: COME RAGGIUNGERE I TUOI OBIETTIVI (TEATRO D'IMPRESA): pillola formativa erogata attraverso la metodologia del teatro d'impresa in cui viene dimostrato che è il modo in cui si affrontano le sfide che influisce maggiormente sul risultato finale. Il successo dipende dal modo in cui affrontiamo i problemi 11. CAREER COACHING (COACHING INDIVIDUALE): coaching individuale in cui i discenti saranno accompagnati ad analizzare la propria spendibilità nel mondo del lavoro e capire quali lacune è necessario colmare per avere più soddisfazione professionale anche all'interno dell'azienda dove si opera 12. LA GESTIONE DEI GRUPPI DA REMOTO (INDOOR): attività formativa rivolta ad organi apicali in azienda o a liberi professionisti che gestiscono gruppi che lavorano in smart working e devono riuscire a trovare il modo di motivare ogni componente e spronarlo nell'ottenimento del risultato. Quando tutto è mediato da un meet attraverso piattaforma o una chat, il tutto diventa più difficile 13. TIME MANAGEMENT (INDOOR): pillola formativa rivolta a tutti i tipi di lavoratori o liberi professionisti, come gestire la propria ansia rispetto al poco tempo e alle moltissime cose da fare. Il corso aiuterà a gestire ansia e quindi lavorare con maggior efficienza e gratificazione